DALLA SOCIETÀ ALLA CULTURA FINO AL CINEMA DI SF (2)

DALLA SOCIETÀ ALLA CULTURA FINO AL CINEMA DI SF (2)

SpiritiLibri No Comment
Cinema

Il cinema, che sia

d’arte, o d’evasione, anche se tratta il sogno o la magia, (…) è in grado di illuminarci sulle zone d’ombra della nostra società, zone che costituiscono ciò che con altre parole chiamiamo le rappresentazioni, l’immaginario, l’onirismo, o l’effettività collettiva”(1).

Ogni film descrive o fornisce l’immagine della società che lo circonda, riportando una testimonianza della realtà sociale e lo fa sia attraverso contenuti, in quanto rappresentazione del modo in cui questa società vede se stessa, sia attraverso lo stile.
Il cinema descrive la società e contemporaneamente la indottrina: se i film di fantascienza anni cinquanta trasudavano il senso di smarrimento e di angoscia a causa della tensione reale negli animi degli spettatori, vista la paura di un disastro atomico, di un’invasione nemica, di una guerra nucleare, un film che termina con una frase ammonitrice :

attenzione al cielo! Dovunque, scrutate il cielo” ( La cosa da un altro mondo, 1951),
lascia lo spettatore con il naso all’insù, pronto ad aspettarsi il peggio e a sospettare di chiunque, anche dello zio (Ne “L’invasione degli ultracorpi” il sospetto si manifesta nei confronti dei genitori, dei vicini, di chiunque possa essere un impostore, pronto ad alimentare la crescente propaganda anticomunista). 

		          

You must be logged in to post a comment

Login

IL NOSTRO BLOG

IL VINCITORE

L'OPERA VINCITRICE del contratto di pubblicazione e distribuizione nazionale con la casa editrice CARATTERIMOBILI è:

sljpg

IL BOOKTRAILER PIÙ BELLO

Il premio " IL BOOKTRAILER PIÙ BELLO" va a FINESTRE INCENDIATE di Anna Rita Martire

Finestre incendiate

MENZIONE EDITOR

La MENZIONE EDITOR a cura di Alessandra Minervini, docente e consulente della Scuola Holden, va all'opera LO SPUMONE. MORTE SOSPETTA IN PIAZZA CIAIA di Leonardo Cassone

Lo Spumone

Commenti recenti

Vai alla barra degli strumenti